WordPress: crittografia HTTPS per maggiore sicurezza

Dopo la recente scelta di Whatsapp, di voler rendere a tutti i costi più sicura la sua piattaforma di messaggistica istantanea, anche WordPress ha da poco annunciato di voler aggiungere il supporto per la crittografia HTTPS, attivandola di default su tutti i siti progettati sulla propria piattaforma.

Grazie a questa sua decisione, il CMS più popolare e diffuso sul web renderà molto più sicuri i siti hostati da WordPress.com, anche nel caso in cui utilizzino un dominio custom. Una protezione sulla quale i siti o blog che si trovano sotto il dominio wordpress.com possono già contare da tempo. Con l’introduzione del protocollo HTTPS i dati di milioni di siti in tutto il web saranno automaticamente più protetti.

WordPress: encryption-mania per offrire maggiori garanzie di sicurezza

Il supporto per la crittografia HTTPS sarà da subito disponibile per tutti i nuovi siti creati sul servizio utilizzando un dominio custom. Quanto ai siti esistenti, il loro aggiornamento avverrà invece gradualmente, nel corso del tempo. La popolare piattaforma di publishing ha potuto potenziare i suoi livelli di sicurezza grazie alla facilità di implementazione del progetto Let’s encrypt. Il progetto, concepito principalmente per consentire a chiunque di utilizzare certificati Ssl gratuiti, permette di semplificare notevolmente l’intero processo per l’ottenimento dei certificati stessi. In sostanza, ogni sito WordPress.com che supporterà il protocollo HTTPS vedrà comparire sul browser il tradizionale lucchetto verde, un’icona che va ad indicare la protezione crittografica dei dati in entrata e in uscita.

“Tutte le richieste Http saranno automaticamente reindirizzate sul corrispettivo crittografato, quindi il vostro Url comincerà con https:// invece che con http://”, ha infatti annunciato Barry Abrahamson, systems engineer della società proprietaria di WordPress, Automattic.

Siti HTTPS per favorire il posizionamento

I vantaggi derivanti da questa nuova iniziativa del CMS non influiranno però solo sulla sicurezza. Di recente Big G ha infatti reso noto che tutti i siti HTTPS vengono addirittura favoriti nel posizionamento sulle ricerche del motore di ricerca. Un fattore da tenere ben in considerazione in termini di ottimizzazione. Essendo proposti più in alto rispetto ai siti meno sicuri, i siti protetti con crittografia potranno quindi generare potenzialmente anche un traffico maggiore.

Potrebbero interessarti anche...